Ginecologia

Il benessere psicofisico della donna è da sempre al centro degli interessi dell’AIED.
Al centro di questo benessere, la salute dell’apparato genitale femminile.

Negli ultimi decenni il concetto di prevenzione sembra essersi integrato nella coscienza sanitaria delle donne, soprattutto delle più giovani e di quante si trovano in una posizione socioculturale non svantaggiata. La necessità di controlli regolari, sia clinici che strumentali, anche in assenza di disturbi o patologie è ormai un concetto chiaro per molte donne.

Riservare uno spazio annuale a questi controlli deve diventare, più di quanto già non sia, un’abitudine di quelle da non perdere.
Un visita ginecologica, un Pap test, una visita senologica e gli eventuali approfondimenti strumentali relativi (ecografie, sia pelviche che mammarie, mammografia, densitometria ossea, etc.), effettuati con cadenza regolare, sono in grado di garantire il mantenimento della propria salute, la tutela della capacità riproduttiva e la prevenzione (sia primaria che secondaria) delle patologie più serie, comprese quelle tumorali.

 

SERVIZI OFFERTI DALLE DIVERSE SEDI AIED IN AMBITO DI GINECOLOGIA

Clicca nella seguente lista sul servizio di tuo interesse per vedere in quali sedi AIED è offerto.


VISITE GINECOLOGICHE



La visita ginecologica permette di esaminare gli organi genitali sia interni che esterni.
Consta di tre momenti:
- ispezione, cioè semplice osservazione dei genitali esterni per evidenziare forme mal formative, stati infiammatori e altre patologie;

- palpazione, mediante la quale si analizzano gli organi interni, utero e ovaie.
Si pratica introducendo il dito indice (o indice più medio) della mano destra in vagina e, con la mano sinistra sull’addome, si palpano appunto i suddetti organi per valutare la loro posizione e il loro volume.

- visita con speculum, consiste nell’introdurre in vagina uno strumento (lo speculum), che consente di visualizzare l’interno della vagina, il collo dell’utero (o cervice uterina) e di effettuare il pap-test.
La visita ginecologica non è assolutamente dolorosa e va praticata almeno una volta all’anno.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Bari, Bergamo, Bolzano, Brescia, Genova, La Spezia, L’Aquila, Latina, Messina, Mestre, Milano, Napoli, Pisa, Pordenone, Roma, Udine, Verona.

PAP TEST E THIN PREP



Il Pap test è un esame semplice e molto efficace nella prevenzione dei tumori della cervice uterina.
Per eseguirlo, il ginecologo preleva delle cellule dal collo dell’utero, le striscia e le fissa su un vetrino, che viene spedito ad un laboratorio di citopatologia, dove citologi professionisti lo esaminano per individuare eventuali cellule precancerose o altri segni sospetti. Tale identificazione precoce consente di approfondire la diagnosi e, quando necessario, di trattare la malattia prima che si sviluppi.

La diffusione del Pap Test ha ridotto notevolmente la mortalità per cancro cervicale, è possibile oggi avvalersi di moderne tecnologie per rendere quest’esame ancora più efficace e sicuro.
Il ThinPrep Pap Test migliora significativamente la qualità e la rappresentatività del vetrino preparato dal ginecologo; con il metodo tradizionale soltanto una parte delle cellule prelevate vengono strisciate sul vetrino, mentre il resto viene gettato via insieme allo strumento per il prelievo.
Una volta effettuato il prelievo, il ginecologo introduce le cellule in un liquido di conservazione, invece di fissarle sul vetrino; questo evita di farle “aggregare” disordinatamente.
Inoltre, in tal modo il medico conserva pressoché tutto il materiale prelevato, al contrario di quanto succede con il metodo tradizionale.
Il boccettino contenente il prelievo viene inviato al laboratorio, dove una macchina separa automaticamente le cellule dal materiale non necessario ed interferente, come sangue e muco in eccesso. Un campione rappresentativo di cellule viene trasferito sul vetrino, che appare così pulito e libero da strati di materiale sovrapposto, consentendo un esame più accurato delle cellule del collo dell’utero.

Nel caso in cui il risultato non sia negativo occorre consultare il ginecologo, il quale effettuerà dei test di approfondimento e se necessario prescriverà la terapia appropriata.
È importante ricordare che, se identificato precocemente, il cancro della cervice uterina è curabile.
Per questo motivo, il Pap Test, o il ThinPrep Pap Test, va eseguito con regolarità.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Bari, Bergamo, Bolzano, Brescia, Genova, La Spezia, L’Aquila, Latina, Messina, Mestre, Milano, Napoli, Pisa, Pordenone, Roma, Udine, Verona.

CONSULENZA ED ASSISTENZA MEDICA SUI METODI CONTRACCETTIVI


CONTRACCEZIONE NON ORALE CON IMPIANTO SOTTOCUTANEO DI PROGESTINICO


Disponibile nella sede di: Genova.

CONSULENZA ED ASSISTENZA PER INTERVENTI DI STERILIZZAZIONE FEMMINILE


Disponibile nella sede di: Albenga, Bergamo, Brescia, Genova, La Spezia, Latina, Mestre, Milano, Pordenone, Verona.

CONSULENZA PER L’INTERRUZIONE VOLONTARIA DELLA GRAVIDANZA


CONSULENZA GENETICA


Disponibile nella sede di: Sassari.

ESAME CITOLOGICO ENDOMETRIALE


Studio delle cellule dell’endometrio per la prevenzione dei tumori.
Il campione di cellule si può ottenere con vari tipi di sonde o cannule da inserire all’interno dell’utero. L’esame è di esecuzione ambulatoriale e in genere non richiede anestesia, essendo ben sopportato. Come esame di screening non è consigliabile, mentre è utile per seguire l’evoluzione di patologie già diagnosticate.


Disponibile nella sede di: Ascoli Piceno, Bari, Mestre, Napoli, Pordenone, Roma, Verona.

TAMPONE VAGINALE E STRISCIO BATTERIOLOGICO


COLPOSCOPIA / VIDEOCOLPOSCOPIA


Esame che serve a controllare la cervice uterina, le pareti vaginali ed i genitali esterni.
L’esame si esegue con il colposcopio, strumento munito di una sorgente luminosa e di un sistema di ingrandimento. Lo strumento permette di verificare, con lo sguardo diretto del medico, la presenza o meno di eventuali alterazioni non diagnosticabili alla semplice ispezione ad occhio nudo e di individuare la sede per eventuali biopsie. È un esame indolore, che può comportare al massimo un leggero fastidio.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Bari, Genova, L’Aquila, Latina, Messina, Mestre, Napoli, Pisa, Pordenone, Roma, Udine, Verona.

VULVOSCOPIA

É un esame che studia con il colposcopio i genitali esterni ed il perineo. E’ utile per individuare numerose lesioni (infettive, flogistiche, degenerative, neoplastiche ecc.) identificandone esattamente la sede, l’estensione e permettendo eventuali biopsie mirate. Si tratta di un esame assolutamente indolore che non richiede neppure l’introduzione dello speculum.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Latina, Mestre, Messina, Pordenone, Roma.

ISTEROSCOPIA


L’isteroscopia consente di visualizzare l’interno della cavità uterina, attraverso uno strumento chiamato isteroscopio.
Questo è un tubo rigido e sottile (diametro = 4-5 mm) dotato di fibre ottiche, attraverso le quali viaggia la luce, che viene introdotto all’interno dell’utero, attraverso la vagina ed il canale cervicale. La cavità uterina, normalmente virtuale, viene distesa con un mezzo gassoso o liquido al fine di permettere la visione delle sue pareti e studiarne le caratteristiche.
Nel caso di isteroscopia operatoria si possono introdurre strumenti miniaturizzati, per eventuali biopsie o asportazione di neoformazioni. Al termine dell’intervento, l’isteroscopio è rimosso e il mezzo di distensione refluisce dalla cavità uterina che ritorna alle dimensioni iniziali. Non sono necessari punti di sutura o medicazioni.
L’isteroscopia diagnostica dura pochi minuti, non causa disturbi particolari e la paziente riprende rapidamente le proprie attività. In alcuni casi può avvertire un lieve indolenzimento dell’addome e in altri un lieve dolore alla spalla, dovuto al passaggio del gas attraverso le tube.
Quella operativa può durare anche 30-60 minuti, secondo la complessità dell’intervento, e viene effettuata in anestesia.


Disponibile nella sede di: Ascoli Piceno, Roma.

MICROCOLPOSCOPIA


La microcolposcopia, mediante uno specifico apparecchio, il microcolpoisteroscopio di Hamou, consente di individuare le cellule anomale direttamente sul collo dell’utero e, soprattutto nel canale cervicale, zona inaccessibile alla normale colposcopia.
Trova quindi indicazione quando dal Pap Test e/o dalla colposcopia non si riesca a definire bene una lesione e quando si sospetti la presenza di cellule anomale all’interno del canale cervicale. L’apparecchio permette ingrandimenti da 1 a 150 volte. Quindi si ha una visione che va da quella di un normale colposcopio a quella di un microscopio ottico.


Disponibile nella sede di: Roma.

ESAME ISTOLOGICO: PORTIO / ENDOMETRIO


Mediante l’esame istologico si osserva al microscopio un campione di tessuto, detto biopsia, prelevato dal collo dell’utero o dalla mucosa che riveste la cavità uterina.
Il prelievo viene posto su un vetrino e analizzato al microscopio dall’anatomo-patologo, uno specialista che è in grado di identificare se le cellule osservate hanno caratteristiche tumorali.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Bari, L’Aquila, Latina, Messina, Mestre, Pisa, Pordenone, Roma, Udine.

DIATERMOCOAGULAZIONE E CHIRURGIA A RADIOFREQUENZA


La diatermocoagulazione è impiegata per distruggere i tessuti patologici, infiammatori cronici o neoplastici in diverse sedi.
Particolarmente frequente è l’impiego della diatermocoagulazione nelle affezioni della portio, per asportare l’area di tessuto alterato che circonda l’orifizio del canale cervicale, e in numerose malattie della pelle come nevi e verruche, oppure nel caso dei condilomi acuminati. La corrente elettrica ad alta frequenza applicata sui tessuti provoca una lesione simile ad un’ustione, che guarisce però piuttosto rapidamente, perché la stessa diatermocoagulazione provoca la sterilizzazione della ferita. La zona cauterizzata viene ricoperta da un’escara, cioè da una crosta secca, sotto la quale si sviluppa del tessuto perfettamente sano.
Quando l’intervento è eseguito su zone non molto sensibili, come il collo dell’utero, si può evitare l’anestesia.
Nel periodo successivo all’intervento, è necessario seguire qualche precauzione: per favorire la guarigione della zona trattata è necessario non asportare l’escara, ma lasciare che guarisca da sola. É importante evitare i rapporti sessuali per circa un mese, il tempo necessario perché l’escara guarisca.


Disponibile nella sede di: Bari, Brescia, Latina, Mestre, Pisa, Pordenone, Roma, Udine.

LASERCHIRURGIA


Utilizza un raggio laser altamente concentrato, che viene solitamente utilizzato sotto guida colposcopica.
Il raggio laser produce una istantanea vaporizzazione delle lesioni, ma variando l’intensità, può essere usato per l’escissione chirurgica dei tessuti lesi (conizzazione).
I vantaggi sono la precisione nella profondità della distruzione delle lesioni, con riduzione delle recidive, e nella rapida cicatrizzazione.


Disponibile nella sede di: Roma.

DIAGNOSI PRECOCE DELLA GRAVIDANZA


I test biochimici si basano sulla rilevazione della gonadotropina corionica (HCG) che è l’ormone prodotto dalla placenta fin dalle sue primissime fasi, cioè subito dopo l’impianto nell’utero dell’ovulo fecondato, circa una settimana dopo il concepimento.
La gonadotropina corionica (HCG) può essere dosata nelle urine o nel sangue della gestante usando dei reagenti particolari.
I kit “casalinghi”, venduti in farmacia per eseguire il test di gravidanza sulle urine, sono già sufficientemente sensibili, seguendo accuratamente le modalità d’uso, quando una donna si accorge della mancanza mestruale. Addirittura sarebbero già sufficientemente sensibili anche diversi giorni prima della mestruazione attesa.

I test di laboratorio, eseguiti sul sangue materno, ancora più sensibili, sono da riservare a particolari casi clinici (diagnosi differenziale tra aborto interno e ritardo del concepimento, sospetto di gravidanza extrauterina) che verranno indicati dallo specialista.


Disponibile nella sede di: Ascoli Piceno, Bari, Brescia, La Spezia, Latina, Mestre, Milano, Pordenone, Roma, Udine.

VACCINO HPV



Si tratta di un vaccino contro il papilloma virus (HPV). Del virus esistono oltre 100 diversi ceppi, ma la stragrande maggioranza non causa lesioni e tumori.
Il vaccino messo in commercio è diretto contro 4 ceppi del virus: HPV 16, HPV 18, HPV 11, HPV 6. Due di questi (HPV 16 e 18) sono quelli più frequentemente correlati alle lesioni tumorali e sono responsabili da soli del 70% dei casi di tumore del collo dell’utero. Gli altri due tipi (HPV 6 e HPV 11) sono invece correlati alle più diffuse lesioni benigne (condilomi).

Il vaccino viene somministrato tramite una iniezione intramuscolare, in tre dosi: la prima, la seconda dopo 2 mesi e la terza dopo 6 mesi dalla prima dose.


Disponibile nella sede di: Bari, Genova, La Spezia, Napoli, Pordenone, Roma, Udine.

TIPIZZAZIONE HPV


Disponibile nella sede di: Albenga, Latina, Mestre, Pisa, Pordenone, Roma, Udine, Verona.

ECOGRAFIA PELVICA – ECOGRAFIA ENDOVAGINALE


Si esegue con l’ecografo che è uno strumento che funziona attraverso una sonda che produce un fascio di ultrasuoni.
La sonda viene appoggiata sulla pelle in corrispondenza della pelvi o inserita per via vaginale; gli ultrasuoni emessi arrivano all’organo, tornano indietro e formano una immagine sul video. Questo permette di visualizzare e studiare la morfologia dell’apparato genitale e le sue eventuali anomalie. L’ecografia è innocua e del tutto indolore.


Disponibile nella sede di: Albenga, Ascoli Piceno, Bari, Bergamo, Bolzano, Brescia, Genova, La Spezia, Latina, Mestre, Pisa, Pordenone, Roma, Sassari, Udine, Verona.

POLIPECTOMIA


La polipectomia è una procedura medico-chirurgica volta all’asportazione di polipi del canale cervicale o dell’endometrio.


Disponibile nella sede di: Latina, Messina, Mestre, Pordenone, Roma, Udine, Verona.


BIOPSIA PORTIO


Disponibile nella sede di: Latina, Messina, Roma.

SONOISTEROGRAFIA


Disponibile nella sede di: Mestre, Roma.

SERVIZIO DI PRESCRIZIONE E APPLICAZIONE DIAFRAMMA


Disponibile nella sede di: Bolzano, Roma.